Contratto di viaggio

Goditi il tuo viaggio in tutta tranquillità, Yescapa ti fornisce un contratto che protegge sia il Viaggiatore che il Proprietario.

Prima di metterti su strada, assicurati di avere una copia del contratto di viaggio accuratamente compilato e firmato. Esso contiene la scheda di ispezione e tutte le informazioni essenziali del veicolo che potranno essere utili in caso di incidente.

Il contratto di viaggio ti verrà fornito una volta che la tua prenotazione è stata confermata e i documenti richiesti sono stati convalidati dal nostro team.

Sarà sempre disponibile nel tuo account.
Esiste una versione PDF che potrai stampare ed una versione digitale da compilare sull'applicazione. Prima della partenza, scegliete l'opzione più semplice per entrambe le parti e compilate la scheda di ispezione il giorno della partenza.

Sei pronto a partire?


Clausole del contratto per l'utilizzo dei veicoli su Yescapa

Contratto per l’utilizzo condiviso di un Veicolo messo a disposizione sulla Piattaforma (cfr. carsharing), con il quale un Proprietario cede occasionalmente il godimento del proprio Veicolo a un Viaggiatore, per un tempo determinato e secondo il costo e le condizioni stabilite qui di seguito.

Il veicolo messo a disposizione è destinato esclusivamente ad un utilizzo privato e personale in quanto veicolo per turismo e tempo libero. Yescapa non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di qualsiasi utilizzo improprio del veicolo né del pregiudizio che ne risulterebbe.

Il conducente del veicolo preso in consegna, certifica di essere in possesso di una patente di guida in corso di validità adatta a guidare il veicolo in questione, in base alle sue caratteristiche e al suo peso totale consentito. I conducenti devono rispettare le condizioni di età minima e i criteri di ammissibilità dell'assicurazione sottoscritta, indicate alla pagina Assicurazione Camper e Van. Il veicolo può essere guidato solo dai conducenti dichiarati sul contratto di viaggio fornito da Yescapa.

Il viaggiatore si assume la responsabilità personale e contrattuale al momento della firma del contratto, secondo i termini indicati all'articolo 9.

Il viaggiatore non può cedere, subaffittare o prestare il veicolo a sua disposizione a nessun'altra persona e per nessun motivo. Ciononostante, nel caso in cui il veicolo necessiti di riparazioni, i dipendenti di un’officina e/o il carro attrezzi sono autorizzati a mettere mano al veicolo, a condizione che il proprietario sia stato avvisato e abbia dato il suo consenso scritto.

Il viaggiatore sceglie il chilometraggio al momento della sua richiesta di prenotazione al proprietario. Questo forfait chilometrico viene ricordato al momento del riepilogo della prenotazione prima del pagamento ed è scritto sul contratto Yescapa. Le parti lo accettano contrattualmente alla firma del contratto e non potranno contestarlo successivamente.

Il proprietario ha diritto di chiedere un risarcimento se il chilometraggio dovesse essere superato, in base alle tariffe descritte sull'annuncio e scritte sul contratto. Ogni accordo tra proprietario e viaggiatore per un chilometraggio diverso dovrà essere segnalato per iscritto sul contratto di viaggio Yescapa.
Nel caso di un superamento del chilometraggio autorizzato sul contratto, il viaggiatore si impegna saldamente a pagare la differenza in base alla tariffa segnalata sul contratto di viaggio Yescapa. La somma dovrà essere regolata, se possibile, al momento di restituzione del veicolo.

Il viaggiatore si libera della sua responsabilità contrattuale alla restituzione del veicolo, dei documenti allegati e delle chiavi al proprietario, a condizione che:

  • Nessuna multa relativa ad un'infrazione avvenuta durante il periodo di condivisione venga ricevuta dal proprietario;
  • nessuna spesa di pedaggio durante il viaggio è stata ricevuta dal proprietario;
  • nessun danno all'interno e/o all'esterno del veicolo venga constatato e segnalato sull'apposita scheda di ispezione di ritorno.

In caso contrario, il viaggiatore rimane impegnato nei confronti del proprietario e deve rispettare i termini del contratto fino alla risoluzione del/dei contenzioso/i o ai problemi dichiarati.
In caso di ricezione di una multa relativa a un'infrazione compiuta durante il periodo di utilizzo del veicolo, il viaggiatore si obbliga al pagamento dell'importo della multa.
Nel caso il proprietario riceva una ricevuta di pagamento per un pedaggio la cui data corrisponde al periodo del viaggio, il proprietario presentando tale ricevuta a Yescapa avrà diritto a richiedere un pagamento al viaggiatore. Il viaggiatore è tenuto a pagare immediatamente. Ove possibile, potrà essere applicato un prelievo dell'importo corrispondente direttamente sulla carta bancaria utilizzata dal viaggiatore per il pagamento della prenotazione sul sito.
Se il viaggiatore danneggia l'interno e/o l'esterno del veicolo, la sua responsabilità lo impegna al pagamento dell'importo relativo alle riparazioni necessarie o alla franchigia applicata.
Il veicolo e tutti gli accessori messi a disposizione dovranno essere restituiti nelle medesime condizioni constatate al momento della partenza. La perdita o il deterioramento, anche solo parziale, del veicolo o degli accessori annessi, con responsabilità del viaggiatore, obbligano economicamente quest'ultimo al pagamento delle riparazioni, il cui importo viene accertato tramite apposito preventivo o fattura (in base al tipo di riparazione). La responsabilità del viaggiatore verrà accertata tramite apposita scheda di ispezione del veicolo o altri elementi pertinenti (CID, testimonianze, terze parti lese). Se il deposito cauzionale è gestito da Yescapa, il viaggiatore autorizza la società Yescapa a riscuotere l'importo delle somme dovute, secondo le modalità descritte nell'articolo 11.
La riconsegna del veicolo utilizzato deve essere fatta in un luogo ben illuminato per poter correttamente effettuare l'ispezione di ritorno accertando lo stato del veicolo nelle migliori condizioni possibili. L'ispezione "di ritorno" deve essere effettuata dalla stessa persona che ha fatto l'ispezione "di partenza". Tutte le superfici, esterne e interne, devono essere esaminate, compresa la parte alta del veicolo.

Il proprietario può affidare la gestione dell'ispezione ad un terzo, a condizione che sia la stessa persona ad effettuare l'ispezione alla partenza e al rientro del veicolo. Sarà compito del Proprietario comunicare in anticipo al viaggiatore le coordinate del terzo incaricato dell'ispezione.

Ritardo di una delle parti

L'orario predefinito di ritiro è fissato alle ore 9 per un ritiro la mattina del giorno della partenza e alle ore 14 per una prenotazione che inizia nel pomeriggio. Per quanto riguarda l'orario di consegna del veicolo, questo è fissato alle ore 12 per una consegna al mattino e alle ore 20 per una prenotazione fino al tardo pomeriggio. Questi orari sono dati a titolo indicativo e si applicano in assenza di un accordo diverso tra le due parti. Per qualsiasi ritardo del proprietario o del viaggiatore al momento dell'ispezione del veicolo sia all'andata che al ritorno superiore a due (2) ore sarà richiesta una penale secondo il seguente principio: oltre le 2 ore di ritardo e fino a 6 ore di ritardo, la parte lesa avrà diritto al pagamento di 10 euro per ora di ritardo. Dopo 6 ore, la parte lesa ha diritto di richiedere l'importo equivalente a un giorno di noleggio, aumentato del cento per cento (100%), ossia due giorni di noleggio. Ciò deve essere fatto direttamente tra le parti con il pagamento delle somme dovute secondo le modalità di pagamento concordate.

Il prezzo totale della prenotazione è da saldare sulla piattaforma Yescapa e l'ammontare del compenso del proprietario verrà versato a quest'ultimo il giorno successivo la data della partenza del veicolo. Per tutti gli optional non inclusi nel prezzo che il proprietario vorrà fatturare, quest'ultimo dovrà informare preventivamente il viaggiatore e trovare un accordo sull'ammontare che sarà saldato direttamente al proprietario al momento della partenza.

l proprietario deve, ove possibile, fornire il veicolo con il serbatoio di carburante pieno al cento per cento (100%). Allo stesso modo, il viaggiatore deve restituire il camper con il serbatoio del carburante pieno al cento per cento (100%). Alternativamente, il viaggiatore deve restituire il camper con il serbatoio allo stesso livello di carburante di quando l'ha preso in consegna.

Inoltre, il proprietario si impegna a fornire un livello sufficiente di gas per il viaggio, olio motore, liquido di raffreddamento, liquido lavavetri e, se necessario, prodotti per l'uso della cassetta, acqua dal serbatoio dell'acqua pulita e ad blue, che sono materiali di consumo inclusi nel canone di noleggio. Se questi articoli mancano il giorno della partenza o sono esauriti durante il periodo della prenotazione, il viaggiatore dovrà acquistarli e il proprietario sarà obbligato a rimborsarlo direttamente in contanti o tramite bonifico bancario su presentazione della ricevuta di pagamento.

In caso di incidente meccanico durante il periodo di condivisione del veicolo, il viaggiatore deve obbligatoriamente informare il proprietario. È responsabilità del viaggiatore seguire le istruzioni fornite nella procedura di incidente indicata sull' Attestato di assicurazione. Dopo la diagnosi dell'officina, possono essere necessarie riparazioni o sostituzioni di pezzi per rendere il veicolo nuovamente operativo. Un accordo scritto sotto forma di un messaggio via e-mail ("e-mail") o di un messaggio telefonico scritto ("SMS") da parte del proprietario deve essere ottenuto dal viaggiatore prima di permettere all'officina di procedere alle riparazioni sul veicolo. Nel caso in cui il proprietario accetti di effettuare le riparazioni, il viaggiatore può dare l'ordine di riparazione ai professionisti. La fattura può poi essere pagata dal viaggiatore per continuare il viaggio. L'importo delle riparazioni rimarrà a carico della parte responsabile a seconda dell'origine dell'incidente. I guasti meccanici, escluse le batterie, sono spesso il risultato della normale usura o dell'obsolescenza del veicolo, ma possono anche essere il risultato di un uso improprio del veicolo da parte del viaggiatore. Per attribuire la responsabilità, Yescapa può richiedere il libretto dei tagliandi di manutenzione del veicolo, le fatture di manutenzione o sostituzione e/o una diagnosi di una officina.

Nel caso di un incidente o di un guasto meccanico che immobilizza il camper, il viaggiatore potrà lasciare il veicolo nell'officina indicata dall'assistenza dell'assicurazione, la quale gli indicherà la procedura da seguire in funzione della sua situazione. Il viaggiatore dovrà attendere il carroattrezzi, o altro mezzo di soccorso stradale fornito dell'assistenza, per stabilire una possibile causa del guasto e la responsabilità del danno. Il viaggiatore dovrà anche fare tutte le foto necessarie (interno e esterno) che attestino le condizioni del veicolo prima che il mezzo venga prelevato. Nel caso di traino del veicolo da parte dell'assistenza, il viaggiatore dovrà pagare la differenza di carburante mancante rispetto al momento della partenza. Se il proprietario del veicolo rifiuta la riparazione, o se il guasto meccanico immobilizza il camper per un periodo superiore a quello previsto dalla durata della prenotazione, sarà compito del proprietario andare a recuperare il suo veicolo nell'officina che ha provveduto ad effettuare le riparazioni necessarie.

Se l'immobilizzazione del veicolo è dovuta ad un uso improprio o ad un incidente causato dall'affittuario, il proprietario può trattenere le spese di trasporto di rientro del veicolo (dal luogo del fermo al suo domicilio) dal deposito cauzionale consegnato dal viaggiatore. Se la causa del fermo è fortuita o indeterminata, le spese di trasporto saranno ugualmente ripartite tra proprietario e viaggiatore. L'importo delle spese di trasporto può essere detratto dal deposito cauzionale versato dal viaggiatore. Se l'immobilizzazione del veicolo deriva da una normale usura o negligenza del proprietario circa la manutenzione del veicolo, il proprietario assumerà il costo dell'intero viaggio di ritorno per il recupero del suo veicolo. Per quanto riguarda la distanza di rimpatrio del veicolo, tutti i paesi da visitare devono essere menzionati nel contratto di viaggio o essere oggetto di un accordo scritto con il proprietario. In caso contrario, al viaggiatore gli verrà attribuito l'intero importo delle spese di trasporto per il rientro del veicolo.

Nel caso in cui il guasto meccanico sia stato causato da un errato utilizzo da parte del viaggiatore, di terzi, o di un oggetto fisso - e tenuto conto che il viaggiatore sia responsabile - allora quest'ultimo dovrà pagare l'insieme delle riparazioni causate e non potrà richiedere il rimborso equivalente ai giorni di viaggio perduti. I costi di assicurazione e servizio non saranno rimborsati.

Se l'incidente meccanico proviene da un'usura normale e regolare della meccanica o da un'errata manutenzione del veicolo, il proprietario sarà ritenuto responsabile e dovrà pagare l'ammontare delle riparazioni. Se il viaggiatore ha anticipato questo ammontare, il proprietario ha l'obbligo di rimborsarlo in seguito alla presentazione delle fatture corrispondenti. Il viaggiatore si impegna affinché tali riparazioni vengano effettuate esclusivamente da un'officina competente ed autorizzata in materia di riparazione meccanica di camper. L'onere della prova incombe sul viaggiatore. Egli può liberarsi della responsabilità solamente apportando la prova che l'incidente meccanico sopraggiunto sia dovuto a un'usura normale e regolare della meccanica o ad un'errata manutenzione del veicolo da parte del proprietario. La prova deve essere accompagnata da una perizia ufficiale

Nel caso in cui la responsabilità dell'incidente rimanga irrisolta, verrà applicato il principio di colpa paritario e il costo delle riparazioni sarà ripartito al 50/50 tra proprietario e viaggiatore.

Il proprietario si impegna a fornire un veicolo in perfetto stato di funzionamento, di guida e di pulizia, ad effettuare una verifica dei livelli e della pressione dei pneumatici, a consegnare il veicolo con il serbatoio del carburante pieno, un livello di gas ottimale per la durata del viaggio, la cassetta del WC pulita, le acque reflue scaricate, un corretto stato di pulizia interiore ed esteriore e ad effettuare la sanificazione del veicolo come indicato nel contratto di viaggio. La consegna del veicolo al viaggiatore implica, salvo eventuali constatazioni scritte sul contratto di viaggio, che il viaggiatore abbia validato il perfetto stato di funzionamento, di guida e di pulizia del veicolo.

Entrambe le parti del contratto effettuano l’ispezione insieme e riportano le informazioni sul contratto di viaggio (cartaceo o digitale). Spetta alle parti concordare la lingua dei commenti sul contratto digitale o, se si compilano due contratti cartacei, che le informazioni scritte su entrambe le copie corrispondano indipendentemente dalla lingua del contratto. Il proprietario si impegna a controllare tutti gli elementi importanti del veicolo come l'aria condizionata, il riscaldamento, lo scaldabagno, il frigorifero, il forno, le piastre (elenco non esaustivo) al momento dell'ispezione del veicolo sia alla partenza che al ritorno e in presenza del viaggiatore. Il proprietario deve annotare sul contratto di condivisione la data di scadenza dei tubi del gas se il veicolo ne è dotato.

Il proprietario si impegna a guidare il veicolo ed effettuare qualche manovra in presenza del viaggiatore per constatare ogni eventuale anomalia (rumori sospetti, malfunzionamenti, ecc.), il giorno della partenza e quello della riconsegna del veicolo.

Il proprietario si impegna a condividere il proprio veicolo nel miglior stato di pulizia possibile. Nel caso in cui il viaggiatore non sia d'accordo con lo stato di pulizia del veicolo, è necessario indicarlo sul contratto di viaggio alla partenza, nella casella prevista per questo scopo. Si raccomanda quindi al proprietario di prendere il tempo necessario per migliorare lo stato del veicolo. Se, in seguito a questa pulizia o in seguito a proposta di questa, il viaggiatore rifiuta di nuovo il veicolo messo a disposizione, il motivo della pulizia del veicolo non potrà essere causa di annullamento della prenotazione e il viaggiatore non avrà diritto ad alcun rimborso: il proprietario riceverà il suo compenso come previsto inizialmente. Se il proprietario non desidera pulire il veicolo e il viaggiatore si rifiuta di prenderlo in consegna, è responsabilità del viaggiatore fornire le prove della mancanza di pulizia del veicolo (fotografie, video, ecc.): queste devono essere inviate a Yescapa il più presto possibile via e-mail. Il viaggiatore deve immediatamente annullare la prenotazione tramite il suo account Yescapa prima dell'ultima ora del primo giorno di affitto (giorno teorico di partenza). Nel caso in cui Yescapa consideri che il veicolo non sia in uno stato di pulizia ottimale, la piattaforma si riserva il diritto di richiedere un rimborso completo al proprietario.

Il proprietario si impegna a sostenere tutte le riparazioni del camper non derivanti dalla cattiva condotta del viaggiatore e a seguito di un utilizzo e guida normale del veicolo. Nel caso in cui il conducente anticipi i costi di riparazione, per i quali il proprietario ha precedentemente ed espressamente dato il consenso al conducente di effettuare le riparazioni strettamente necessarie, il proprietario si impegna a rimborsare il viaggiatore su presentazione della fattura. Queste richieste e autorizzazioni devono obbligatoriamente essere formulate per iscritto sotto forma di messaggio per posta elettronica ("e-mail") o per messaggio telefonico scritto ("SMS").

In caso di guasto o rottura di un elemento dell'equipaggiamento causato dall'usura del veicolo e non da un errato utilizzo da parte del viaggiatore, potrà essere richiesto al proprietario un rimborso proporzionale al danno causato. A titolo indicativo, potrai consultare la tabella qui sotto:

  • Equipaggiamento di base (frigorifero, climatizzatore, riscaldamento, pompa dell'acqua, letto, oblò)
    1 giorno della prenotazione per viaggi fino a 6 giorni, 2 giorni della prenotazione per viaggi tra 7 e 10 giorni, 3 giorni della prenotazione per viaggi di oltre 11 giorni.

  • Equipaggiamento secondario (tavolo, oscurante, autoradio, televisione, stoviglie)
    1/2 giornata della prenotazione per viaggi fino a 6 giorni, 1 giorno della prenotazione per viaggi tra 7 e 10 giorni, 1,5 giorni per i viaggi di oltre 11 giorni.

In caso di danno(i) segnalato(i) sulla scheda di ispezione di ritorno non presente(i) sulla scheda d'ispezione di partenza, il proprietario è tenuto a conservare l'intero deposito cauzionale indicandolo sul contratto, nell'apposita sezione. Il proprietario tratterrà la cauzione in via precauzionale fino a conoscenza dell'importo esatto delle riparazioni necessarie e fino a quando non sarà attribuita ufficialmente la responsabilità del(i) danno(i). Si incoraggiano le parti a trovare una soluzione amichevole. In mancanza di un accordo, proprietario e viaggiatore dovranno dichiarare il(i) danno(i) sul modulo disponibile sul profilo Yescapa, entro 24h dalla fine della prenotazione. Nel caso in cui il veicolo sia guasto o incidentato, il proprietario dovrà comunicarlo al viaggiatore successivo al fine di trovare un accordo finanziario o di altra natura.

Il proprietario ha l'obbligo di verificare lo stato dei pneumatici. È necessario cambiarli ogni 5 (cinque) anni. Yescapa chiede ai proprietari di fotografare ogni pneumatico per la prima prenotazione dell'anno. In caso di incidente, il viaggiatore dovrà conservare il pneumatico danneggiato e/o fotografare lo stato del pneumatico e il suo codice DOT (l'età del pneumatico).

In caso di foratura: il viaggiatore è responsabile. Quando si deve cambiare solo lo pneumatico forato (nel caso in cui il secondo pneumatico dello stesso treno sia nuovo), il 100% del costo di sostituzione è a carico del viaggiatore. Tuttavia, nella maggior parte dei casi sarà necessario cambiare entrambi gli pneumatici sullo stesso asse; in questo caso il 75% del costo della sostituzione degli pneumatici (pneumatico danneggiato e secondo pneumatico sullo stesso asse) sarà a carico del viaggiatore. I restanti 25% saranno a carico del proprietario.

Nel caso di scoppio di un pneumatico:

  • Pneumatico di età superiore a 5 (cinque) anni: il proprietario sarà pienamente responsabile dello scoppio del pneumatico. Se lo scoppio provoca ulteriori danni al veicolo, nessuna franchigia potrà essere richiesta al viaggiatore. La sostituzione dell'asse resta a carico del proprietario.
  • Pneumatico di età inferiore a 5 (cinque) anni: se questo scoppio non deriva da un evento accidentale correlato a una cattiva condotta da parte del viaggiatore (es: un urto contro un corpo fisso), la responsabilità resta esclusivamente a carico del proprietario e, di conseguenza, anche l'importo totale dei danni derivanti dallo scoppio. Nessun importo potrà essere richiesto al viaggiatore.

Yescapa potrebbe richiedere al proprietario i seguenti elementi:

  • Contratto di viaggio compilato e firmato;
  • Fattura dell'acquisto dei pneumatici;
  • Foto dei pneumatici;
  • Diagnosi dell'officina.

Se la pratica richiede una dichiarazione del sinistro all'assicurazione fornita da Yescapa (es: in caso di più danni al veicolo) e se gli elementi lo consentono, il perito nominato dovrà definire l'origine dello scoppio del pneumatico e la responsabilità del proprietario o del viaggiatore.

Se risulta impossibile determinare l'origine dello scoppio del pneumatico, Yescapa si riserva il diritto di stabilire una responsabilità paritaria, che comporta la ripartizione dei costi al 50/50 tra proprietario e viaggiatore.

In caso di interruzione del viaggio a causa di un guasto al veicolo per il quale il viaggiatore non è ritenuto responsabile, il proprietario è tenuto a rimborsare al viaggiatore l'importo corrispondente ai giorni e ai chilometri non effettuati. Tale rimborso verrà effettuato direttamente tra le parti. Il proprietario resta l'unico responsabile di questo rimborso. In caso di mancato rimborso, il viaggiatore può intraprendere un'azione legale nei confronti del proprietario.

Se il suddetto guasto è causato nelle prime 48 ore della prenotazione, il proprietario è tenuto a rimborsare integralmente il viaggio. Yescapa è autorizzata a ritardare il versamento del compenso del proprietario in caso di segnalamento di un guasto nelle prime 48 ore della prenotazione in attesa di elementi grazie ai quali sarà possibile determinare la responsabilità del guasto.

La società Yescapa si riserva il diritto di richiedere il libretto dei tagliandi di manutenzione del veicolo, le fatture di manutenzione o di sostituzione legate ad una avaria e/o una diagnostica di una officina competente se necessaria per l'attribuzione della responsabilità delle riparazioni.

Se la responsabilità del guasto non può essere determinata, il proprietario è obbligato a rimborsare il 50% del suo compenso e la quota giornaliera del forfait chilometrico non utilizzato.

Per quanto riguarda la pulizia degli interni, degli esterni e della cassetta del veicolo, il viaggiatore non sarà ritenuto finanziariamente responsabile della pulizia non effettuata a causa di un'interruzione della prenotazione qualora non sia responsabile o lo sia solo parzialmente.

Il viaggiatore ha l'obbligo di stampare l'attestato di assicurazione e di prenderne visione prima della partenza. Il contratto di viaggio deve essere firmato il giorno della partenza in presenza di entrambe le parti, dall'applicazione mobile del proprietario oppure in versione cartacea disponibile sul profilo del viaggiatore e del proprietario. Sul contratto cartaceo, nel caso in cui la lingua tra proprietario e viaggiatore non sia la stessa, le parti si assumono la responsabilità di comprenderne il contenuto prima di firmare il contratto. La società Yescapa puo' dare supporto circa la comprensione tra le parti durante gli orari di apertura del servizio.

Il viaggiatore ha il diritto di rifiutare il veicolo se esso non è conforme alla descrizione dell'annuncio e alle rispettive foto del veicolo (interno/esterno) pubblicate sul sito Yescapa. In caso di contestazione, il viaggiatore dovrà apportare la prova di non-conformità del veicolo (tramite fotografie, video, ecc.). Il viaggiatore deve assicurarsi del buon funzionamento del veicolo e dell'insieme dei suoi equipaggiamenti al momento dell'ispezione al momento della partenza. Prendendo possesso del veicolo, il viaggiatore comincia il viaggio e non potrà allora pretendere un rimborso o un gesto commerciale da parte di Yescapa riguardo lo stato del veicolo.

Il viaggiatore deve assicurarsi che il veicolo sia sempre ben chiuso quando non vi è dentro. Non deve lasciare i suoi effetti personali in evidenza e deve adottare tutte le misure necessarie per evitare il furto. Né il proprietario né Yescapa possono essere ritenuti responsabili di furti, perdite o danneggiamenti dei beni appartenenti al conducente e ai passeggeri. Nel caso di tentativo di effrazione o furto, e senza terzi identificati o identificabili, l'insieme dei danni risultante dall'effrazione o dal furto saranno a carico del viaggiatore.

In caso di incidente e/o deterioramento del camper (interno/esterno), il viaggiatore si impegna a prevenire immediatamente e senza ritardo, il proprietario e la società Yescapa telefonicamente e/o tramite e-mail.

Il viaggiatore si impegna a informare telefonicamente e/o tramite email il proprietario e la società Yescapa per tutti gli interventi di manutenzione o di riparazione effettuati sul veicolo. Il viaggiatore potrà pagare la fattura delle riparazioni al fine di proseguire il suo viaggio. Le spese sostenute saranno a carico della parte responsabile in funzione dell'origine del sinistro.

Ogni conducente designato sul presente contratto di viaggio deve essere titolare di una patente di guida di categoria B in corso di validità, per poter condurre un veicolo con peso massimo a pieno carico uguale o inferiore a 3,5 tonnellate. I conducenti devono imperativamente rispettare i vincoli di età minima ed anzianità della patente previsti dall'assicurazione applicabile, o in mancanza, richiesti dal proprietario sul suo annuncio.

Il viaggiatore si impegna a utilizzare e mantenere il veicolo «con la diligenza del buon padre di famiglia» con le stesse precauzioni come se si trattasse del suo veicolo e a prendere tutte le precauzioni necessarie in base alle circostanze presenti. Il viaggiatore è tenuto ad eseguire una regolare e costante manutenzione per tutto il periodo di utilizzo, come da date indicate sul contratto.

Il viaggiatore deve sostenere tutte le spese di riparazione del camper necessarie, o la franchigia applicabile, a seguito del degrado da lui personalmente provocato o da individui terzi al contratto di viaggio o da tutti i danni causati da terzi non identificati o identificabili.

Il viaggiatore si impegna a restituire il camper in perfetto stato di funzionamento, di guida e di pulizia, con il serbatoio del carburante pieno, avendo effettuato la pulizia interna ed esterna, svuotato le acque reflue e pulito la cassetta del WC. Le condizioni nelle quali il veicolo viene restituito devono essere almeno simili a quelle trovate nel momento della consegna delle chiavi. In assenza di queste condizioni alla restituzione e salvo diversa indicazione segnalata sulla pagina 3 del contratto, il proprietario avrà il diritto di reclamare un indennizzo come da tabella seguente:

Negligenza Penale
Cassetta WC non scaricata 50 EUR
Pieno del serbatoio dell'acqua potabile non effettuato 5 EUR
Mancato scarico delle acque reflue 15 EUR
Pulizia esterna (carrozzeria, cerchioni, parabrezza) non conforme allo stato iniziale. 15 EUR
Pulizia interna (cucina, bagno, pavimento, presenza di rifiuti) non conforme allo stato iniziale. 40 EUR nel caso di un van
80 EUR nel caso di un camper o furgone camperizzato

Queste sanzioni possono essere cumulate in base alle condizioni di pulizia iniziali del veicolo. Inoltre se il viaggiatore non rispetta una regola di vita a bordo definita dal proprietario nel suo annuncio, può essere soggetto alle seguenti penalità:

Regole di vita a bordo Penale
Divieto di fumare a bordo 50 EUR
Presenza di animali domestici 50 EUR

Tuttavia, se le condizioni di mancata pulizia del veicolo necessitano l'intervento di un professionista, la prestazione verrà effettuata a spese del viaggiatore su presentazione di una fattura. Questa prestazione non può essere cumulata con nessuna delle sanzioni sopra indicate.

L'importo dovuto a titolo di indennizzo deve essere saldato il giorno di ritorno direttamente al proprietario. In caso di immobilizzazione del veicolo che costringa il viaggiatore a terminare il viaggio, se l'immobilizzazione è dovuta ad un uso improprio o ad un incidente causato dal viaggiatore, il proprietario potrà trattenere dalla cauzione del viaggiatore l'importo relativo alle spese di pulizia, in conformità alle presenti clausole di contratto. Se la causa dell'immobilizzazione è fortuita o indeterminabile, il proprietario non potrà trattenere alcun importo relativo alle spese di pulizia. Se la causa dell'immobilizzazione è fortuita o indeterminabile, il viaggiatore dovrà, in circostanze normali, restituire il veicolo nelle stesse condizioni della partenza. Le spese di pulizia saranno sostenute in parti uguali da entrambe le parti (50% per ogni parte del contratto). Il deposito cauzionale fornito, come da contratto di condivisione, può essere utilizzato per rimborsare le spese di pulizia. Ciononostante, se il viaggiatore non è stato in grado di effettuare una pulizia in condizioni ottimali e l'immobilizzazione del veicolo deriva da una normale usura o da una negligenza del proprietario circa la regolare manutenzione del veicolo, il proprietario non avrà alcun diritto al risarcimento delle spese di pulizia, né potrà trattenere alcun importo della cauzione.

Il viaggiatore può interrompere il viaggio solamente su decisione dell'assistenza a seguito di un guasto del veicolo. Se il viaggiatore dovesse abbandonare il veicolo per qualsiasi altra ragione, perderebbe automaticamente il diritto al rimborso della cauzione e sarebbe finanziariamente responsabile per il recupero del veicolo presso il domicilio del proprietario così come per i danni causati al veicolo avvenuti fino al recupero del veicolo da parte del proprietario.

L'uso del veicolo per tutta la durata della condivisione è consentito solo nei paesi indicati al momento della richiesta. Nel caso in cui il viaggiatore non rispetti le restrizioni indicate dal proprietario nell'annuncio, il viaggiatore è soggetto ad una sanzione pecuniaria di cinquanta (50) Euro che il proprietario detrarrà dal deposito cauzionale. In caso di immobilizzazione del veicolo a seguito di un guasto o di un incidente avvenuto all'estero con un veicolo le cui regole di vita a bordo prevedono che il viaggio all'estero sia vietato e salvo accordo scritto del proprietario per recarsi in un territorio straniero, il viaggiatore si espone al rischio di assumere costi aggiuntivi per il rimpatrio del veicolo. Lo stesso vale se il paese o i paesi visitati non sono dichiarati al momento della richiesta di prenotazione.

Il contratto digitale è disponibile sull'applicazione del proprietario nella sua lingua e il contratto cartaceo attraverso l'account utente Yescapa nella lingua scelta per l'uso del sito. Se la prenotazione ha luogo in Portogallo, il viaggiatore deve possedere il contratto in portoghese per obbligo legale. L'ispezione del veicolo deve essere fatta obbligatoriamente il giorno della partenza e del ritorno.

Nel caso in cui il veicolo presenti dei danni superficiali di natura estetica (vedi tabella sotto) avvenuti durante la prenotazione, il proprietario è tenuto a prediligere la riparazione piuttosto che la sostituzione dell'oggetto. Le spese sostenute saranno a carico del viaggiatore. Qui di seguito sono elencati alcuni esempi di danni interni al veicolo considerati come danni superficiali di natura estetica e quindi non coperti dall'assicurazione:

Tipo di danno superficiale Posizione del danno
Macchie indelebili (caffè, olio, gomme, ecc) Tessuti (sedili, cuscini, materassi, tendine)
Righe, graffi Superfici strutturali (porte, pareti divisorie, armadi, pavimento, ecc)
Scheggiature, sfaldature Superfici delicate come lavello, lavandino, doccia, lampade, tavolo, ecc.
Piccolo urto Pareti, porte, armadi, maniglie, manopole, ecc.
Bruciature poco estese (sigaretta, bollitore, macchina del caffè, ecc) Tavolo, piano di lavoro, tessuti (cuscini, sedili, materasso), pavimenti, ecc.
Foratura Pavimenti (in vinile), tessuti (cuscini, sedili, materasso) e altri tipi di superficie.

Quando la riparazione di un danno superficiale di natura estetica risulta impossibile, il viaggiatore è tenuto a risarcire il proprietario. È opportuno che le parti concordino un adeguato indennizzo sulla base delle dimensioni del danno e del prezzo dell'articolo in sostituzione:

  • se si tratta di un oggetto il cui valore è inferiore a 50EUR: il viaggiatore dovrà provvedere alla sua sostituzione o versare al proprietario l'importo equivalente.
  • se si tratta di un oggetto di valore superiore a 50EUR: il proprietario può richiedere un indennizzo fino a 150EUR a seconda della grandezza del danno e del prezzo per la sua riparazione o sostituzione. Se invece si tratta di una danno estetico che non ne impedisce l'utilizzo, è ammessa la sostituzione fino ad un importo massimo di 50EUR.

Nel caso in cui si scopra che il danno estetico sia un danno nascosto, cioè l'oggetto è stato "camuffato" per nascondere il danno, allora il viaggiatore sarà considerato responsabile e dovrà pagarne le riparazioni.

Il viaggiatore non può apportare nessuna modifica o installazione irreversibile, né all'interno né all'esterno del veicolo, senza precedente accordo espresso del proprietario. Il viaggiatore deve obbligatoriamente verificare e controllare i livelli dei diversi liquidi del veicolo: olio motore, liquido di raffreddamento, acqua, acque reflue, liquido lavavetri. Il viaggiatore deve effettuare questa manutenzione ogni qual volta sia ritenuto necessario.

Il viaggiatore deve regolarmente controllare la pressione dei pneumatici del veicolo. Ogni qualvolta sia necessario, deve gonfiare i pneumatici come indicato sul manuale d'uso e di manutenzione del veicolo fornito dal costruttore. Il manuale deve essere consegnato al viaggiatore al momento della presa in carico del veicolo.

Il viaggiatore dovrà sostituire le forniture del camper usurate, terminate o danneggiate durante il periodo di utilizzo del veicolo. Tali forniture comprendono principalmente: i tergicristalli, la carta igienica e le lampadine. Il viaggiatore è responsabile dell'insieme dei danni provocati per sua colpa, o negligenza, o per quella di terzi durante il periodo di condivisione del camper. Il viaggiatore è il solo responsabile di tutti i danni derivanti dall'utilizzo di un carburante non appropriato, dal riempimento per errore del serbatoio di carburante con dell'acqua, o del riempimento del serbatoio d'acqua con del carburante.

Per tutte le infrazioni stradali constatate delle forze dell'ordine durante il viaggio, il viaggiatore assume la sua completa responsabilità penale. Le sanzioni (multa, detrazione punti...) sono interamente a carico del viaggiatore per tutte le infrazioni avvenute durante tutto il periodo effettivo del viaggio. La società Yescapa si riserva il diritto di trasmettere i documenti (documento di identità e patente di guida) alle autorità per l'attribuzione della contravvenzione al titolare del contratto responsabile dell'infrazione, in seguito alla presentazione di un giustificativo di infrazione ricevuto dal proprietario.

Per qualsiasi danno interno o esterno al veicolo, può essere richiesto un secondo preventivo al proprietario presso un'altra officina. Questo può avvenire nel caso Yescapa lo ritenga opportuno, oppure su richiesta del viaggiatore, ma solamente se lo stato del veicolo non implichi l'immobilizzazione del mezzo.

Quando il preventivo delle riparazioni è inferiore alla franchigia, non è possibile richiedere una perizia all'assicurazione. Ciò vale anche per i danni non coperti dall'assicurazione. In entrambi i casi, l'importo delle riparazioni resta esclusivamente a carico del viaggiatore, se responsabile, su presentazione di un preventivo delle riparazioni o di una fattura.

Tuttavia, in caso di danno a un veicolo con più di 10 anni (e la cui parte danneggiata non sia stata sostituita negli ultimi 10 anni), un coefficiente di vetustà potrebbe essere applicato al fine di ripartire l'importo delle riparazioni tra il proprietario del veicolo e il viaggiatore ritenuto responsabile del danno. Il calcolo del coefficiente tiene conto della perdita di valore dell'oggetto a causa del suo utilizzo e vetustà, oltre che della sua obsolescenza funzionale per trovare il valore residuo. A partire dall’undicesimo anno di età, infatti, per ogni elemento danneggiato e in assenza di perizia, può essere applicato un coefficiente di ripartizione dei costi tra il proprietario e il viaggiatore, del 5% per ogni anno successivo, nella percentuale massima del 50%. La mano d'opera e l'IVA restano a carico esclusivamente del viaggiatore.

Inoltre, nei casi di aggravamento di un danno, ovvero quando l'elemento danneggiato presentava già un danno visibile nella scheda di ispezione di partenza e che non risulta possibile riparare il suddetto danno se non sostituendo l'elemento danneggiato, non potrà essere richiesta una perizia se il veicolo presentava già dei danni sostanziali prima della partenza. In questi casi, Yescapa si riserva il diritto di stabilire una ripartizione degli importi a carico del proprietario e del viaggiatore, in funzione dell'importanza del danno iniziale, fino a un massimo del 50% tra il proprietario e il viaggiatore. In caso di elementi insufficienti (foto, video) che permettano di stimare l'usura iniziale, l'importo della sostituzione sarà completamente a carico del viaggiatore.

Per tutti i danni, la riparazione di uno o più elementi danneggiati sarà sempre privilegiata alla sostituzione. Tuttavia, in caso di elemento(i) irriparabile(i), bisognerà sostutuirlo(i) con uno nuovo (i).

Questo si verifica anche quando il danno riguarda una singola parte o componente che non può essere riparata o sostituita. Se una piccola rottura comporta l'inutilizzabilità di un equipaggiamento, quest'ultimo dovrà essere sostituito integralmente. Il costo della sostituzione è esclusivamente a carico della parte ritenuta responsabile, tranne quando l'oggetto rotto ha più di 10 anni. In questo caso, si applica un degrado di vetustà a partire dall'undicesimo anno, equivalente a un tasso del 5% per ogni anno supplementare, fino ad un massimo del 50% della ripartizione dei costi tra il proprietario e il viaggiatore. La manodopera e l'IVA rimangono di esclusiva responsabilità del viaggiatore.

In caso di interruzione del viaggio a causa di un guasto del veicolo o di un sinistro per il quale il viaggiatore è ritenuto responsabile o la responsabilità resta da determinare, il viaggiatore non potrà richiedere il rimborso della prenotazione. Inoltre, se il viaggiatore desidera un veicolo sostitutivo per continuare il suo viaggio, l'importo della nuova prenotazione e le eventuali spese annesse (ad esempio la cauzione) rimarranno interamente a sue spese.

L’attuale prenotazione è espressamente accordata e accettata secondo le leggi e le normative in vigore applicabili in materia. Le parti si impegnano ad effettuare una ispezione scrupolosa, in occasione del ritiro e della restituzione dello stesso. Le schede di ispezione di partenza e di ritorno sono stabilite congiuntamente fra le parti e hanno la stessa forza probatoria; l'onere della prova spetta alla parte che contesta l'ispezione del veicolo effettuata.

Il viaggiatore prende il veicolo nello stato in cui si trova il giorno della presa in consegna del veicolo.

In assenza della scheda di ispezione del veicolo compilata da entrambe le parti il giorno della partenza, si presuppone che il viaggiatore abbia ricevuto il veicolo in buono stato di manutenzione e pulito senza ulteriori formalità. Di conseguenza al momento della restituzione del veicolo, il proprietario è tenuto a ritrovare il veicolo in buono stato di manutenzione e pulito senza ulteriori formalità. In caso di danni segnalati durante l'ispezione del ritorno, per i quali il viaggiatore ne contesti la responsabilità, sarà all'accortezza di quest'ultimo fornire le prove necessarie alla sua estraneità. In caso contrario, il viaggiatore sarà ritenuto responsabile del danno segnalato.

Usufrutto

Il viaggiatore dispone del camper e lo utilizza in condizioni d'uso normali e convenzionali.

In particolare, il viaggiatore si impegna a prendere tutte le precauzioni necessarie per rispettare rigorosamente i requisiti delle norme del Codice della strada o delle normative vigenti.

È vietato al viaggiatore di utilizzare il veicolo:

  • Per partecipare a delle manifestazioni sportive motorizzate, a dei test drive e come autoscuola;
  • per trasportare merci o persone dietro compenso;
  • per prendere parte a qualsiasi forma di convoglio umanitario senza l'accordo scritto del proprietario ;
  • per raggiungere zone di guerra o di conflitto armato durante la prenotazione ;
  • Per trainare, rimorchiare o spostare un altro veicolo in qualunque modo;
  • Sovraccaricare il veicolo con un numero di persone o un carico tale da superare il valore e le prescrizioni indicate dal costruttore;
  • Per trasportare dei materiali infiammabili, esplosivi, tossici o pericolosi;
  • Per commettere qualunque infrazione alla legge.

Il veicolo della prenotazione può essere provvisto di GPS per la sicurezza del proprietario e del viaggiatore. Il proprietario non potrà utilizzare questo dispositivo per invadere la privacy del viaggiatore. Nel caso in cui il GPS registrerà una localizzazione esclusa dal contratto di viaggio come un paese da visitare non dichiarato o uno dei punti nella lista di cui sopra, un decadenza dei termini delle garanzie dell'assicurazione potrà essere applicata e il viaggiatore potrà essere tenuto legalmente e finanziaralmente responsabile in caso di danni e/o ogni altra conseguenza derivata dalla localizzazione non dichiarata o vietata dal presente contratto .

Assicurazione

L'assicurazione e l'assistenza corrispondono a quelle specificate al momento della prenotazione, contratte mediante il pagamento della prenotazione e sono indicate sul contratto di viaggio.

Insorgenza di un guasto: In caso di guasto in termini di incidente, furto, perdita, incendio, danno causato da animali selvatici o altro deterioramento, il viaggiatore dovrà avvertire immediatamente le forze di polizia o i carabinieri. In queste situazioni, il viaggiatore si impegna a stabilire o far stabilire un rapporto o un processo verbale che attesti le condizioni nelle quali è accaduto il guasto. In caso di tale danno, il viaggiatore si impegna a informarne immediatamente il proprietario del veicolo e la società Yescapa per iscritto attraverso l'invio di un messaggio di posta elettronica («e-mail»).

Se una constatazione amichevole viene redatta dal viaggiatore, quest'ultima dovrà essere compilata sul luogo dell'incidente, con l'altro conducente coinvolto nell'incidente, conformemente alle norme in vigore senza escludere o ignorare nessun punto, nemmeno parzialmente, e facendo attenzione a non compilare in modo improprio o difficilmente leggibile. Particolare cura deve essere apportata nel disegnare lo schizzo della dinamica dell'incidente. Se l'incidente implica più veicoli, il viaggiatore deve stabilire una constatazione amichevole con il conducente del veicolo che lo precede, e una con il conducente che lo segue. In caso di rifiuto dell'altro conducente di compilare o firmare la constatazione amichevole, il numero di immatricolazione del veicolo coinvolto deve essere segnalato dal viaggiatore. Quest'ultimo dovrà, quindi, ottenere la testimonianza delle persone che hanno assistito all'incidente, o sollecitare l'intervento degli agenti di polizia o carabinieri.

La suddetta constatazione amichevole debitamente compilata deve essere inviata alla compagnia assicurativa al massimo cinque giorni lavorativi dopo che quest'ultima è stata presentata e validata dal proprietario tenuto al rispetto di questa scadenza d'ordine pubblico (art. L. 113-2 del Codice delle assicurazioni).

Assistenza stradale

L'assistenza in viaggio può essere contattata 7/7 giorni e 24/24 ore nel momento in cui un veicolo non è più in movimento ossia quando una spia luminosa si accende e il veicolo non parte più o non può circolare in totale sicurezza. Il viaggiatore dovrà seguire le indicazioni relative alla procedura da seguire in caso di incindente disponibili sull'Attestato di assicurazione. In caso di avaria, il viaggiatore informa il proprietario al fine di determinare se necessaria una presa in carico del veicolo in officina.

Il deposito cauzionale può essere utilizzato per coprire i costi di riparazione del veicolo nei casi di sinistro o danneggiamenti del veicolo, per coprire l'importo della franchigia assicurativa, per coprire il supplemento chilometrico e/o qualsiasi altro importo dovuto dal viaggiatore al proprietario, in conformità con i termini e le clausole del contratto di condivisione. La gestione della cauzione è soggetta alla firma da parte di entrambe le parti (viaggiatore e proprietario) del contratto di di viaggio e della scheda di ispezione del veicolo sia alla partenza che al ritorno.

Nei casi in cui la cauzione è gestita dal proprietario:

Il proprietario riceve personalmente il deposito cauzionale il cui importo deve essere indicato sul contratto di viaggio, debitamente firmato da ambe le parti. La cauzione può essere trasmessa sotto forma di assegno bancario, bonifico, denaro contante, o qualsiasi altro mezzo di pagamento precedentemente concordato tra il viaggiatore e il proprietario. Se la cauzione non viene consegnata il giorno della partenza, il proprietario ha diritto a rifiutare la consegna del veicolo e in tal modo annullare il presente contratto. Il viaggiatore non otterrà alcun rimborso.

Se il veicolo non presenta anomalie, il proprietario deve imperativamente restituire la cauzione alla restituzione del veicolo.

Se il veicolo presenta una o più anomalie, il proprietario ha diritto a trattenere il deposito cauzionale fino a conoscenza dell'importo esatto delle riparazioni necessarie. L'importo della cauzione trattenuta dovrà essere indicato nella sezione apposita del contratto di viaggio.

In caso di superamento del chilometraggio pattuito, rifornimento di carburante non effettuato, ritardo del viaggiatore superiore a 2 ore e/o di negligenza comprovata (vedi articolo 9), il proprietario ha diritto al trattenimento e all'incasso dell'importo indicato per i casi precedentemente citati secondo le presenti clausole e dovrà specificarlo sulla scheda di ispezione del ritorno la quale dovrà essere obbligatoriamente firmata da entrambe le parti.

Il deposito cauzionale può essere utilizzato per pagare eventuali pedaggi o multe che il viaggiatore dichiara al proprietario al suo ritorno. Se al momento della restituzione del veicolo non è stato preso alcun provvedimento e i pedaggi e/o le multe sono stati addebitati al proprietario in date corrispondenti alla prenotazione, il viaggiatore rimane responsabile di questo importo e delle eventuali sanzioni associate (perdita di punti, ritiro della patente, ecc).

Nei casi in cui la cauzione è gestita da Yescapa:

Il viaggiatore autorizza espressamente Yescapa a recuperare l'importo delle somme dovute, fino ad un massimo di 2000 €. In caso di anomalie al veicolo, il proprietario dispone di 72 ore dal rientro del veicolo per informare Yescapa e di un limite di una settimana per presentare un preventivo. Le anomalie riportate devono corrispondere a quelle elencate nelle rispettive schede di ispezione del veicolo, compilate e firmate da entrambe le parti al momento della restituzione del veicolo. Il proprietario ha il diritto di richiedere direttamente al viaggiatore un risarcimento in contanti, se il danno riportato è inferiore a 100 euro.

Indipendentemente dal metodo di gestione della cauzione, al viaggiatore sarà trattenuto il montante totale nel momento in cui sarà ritenuto responsabile di un danno e/o di una sanzione, e non potrà rifiutare di saldare il pagamento del suddetto montante il quale potrebbe essere superiore al montante della cauzione.

In caso di danni o di qualsiasi contenzioso tra le parti del contratto, si incoraggiano gli utenti a trovare una soluzione amichevole. Il deposito cauzionale e le presenti clausole forniscono gli elementi necessari per poter raggiungere un accordo. Tuttavia, se persiste un conflitto tra le parti, Yescapa propone un servizio di mediazione. Il nostro team fornirà un accompagnamento sulla base delle suddette clausole e della sua competenza in veste di piattaforma intermediaria. L'intervento del nostro servizio di mediazione comporterà un costo di 49€ (quaranta-nove euro) a carico della parte ritenuta responsabile. Se la colpa non può essere formalmente attribuita a una delle due parti, il costo verrà diviso equamente tra proprietario e viaggiatore.

In caso di mancata risoluzione, è possibile l'intervento di un tribunale competente. Le parti del contratto possono rivolgersi a un giudice di pace per le controversie inferiori a 4000 €.

Nell'ambito di una mediazione proposta da Yescapa, il viaggiatore e il proprietario si impegnano a rispettare le tempistiche indicate, dal momento della dichiarazione del danno fino alla chiusura del dossier. La procedura di mediazione avrà luogo solo nel rispetto di detti termini.